Lungo la costa al di sotto della cittadina di Taormina, si trova un isolotto che è un piccolo pezzo di paradiso: è Isola Bella. Come arrivare fino a Isola Bella? E cosa c’è da vedere? Qual è la sua storia?

Insieme al Teatro Antico, può essere considerato un simbolo di Taormina e chi passa da qui non dovrebbe assolutamente perdersi una visita dell’Isola Bella.

Come arrivare a Isola Bella
Come arrivare a Isola Bella
Ingresso di Isola Bella
Interno

Isola Bella e i suoi proprietari

Questo piccolo scoglio del mar Ionio ha avuto diversi possessori nei secoli e, fortunatamente, tutti hanno sempre voluto mantenere il suo aspetto naturalistico. È per questo che, ancora oggi, Isola Bella è unica nel suo genere, in piena armonia con la natura circostante.

Ma chi dobbiamo ringraziare per aver mantenuto intatto il suo aspetto? Vediamoli insieme:

  • Nel 1806 ne diventa proprietario il Comune di Taormina;
  • La nobildonna inglese Florence Treveylan Cacciola, la acquista nel 1890, dobbiamo a lei la presenza di numerose specie di piante tropicali;
  • Dal 1954 al 1982, la famiglia Bosurgi aggiunse delle costruzioni ma le nascose coprendole con la pietra, lasciando così inalterato l’aspetto paesaggistico dell’isola;
  • Nel 1992 la acquisisce la Regione Siciliana;
  • La Riserva Naturale viene istituita nel 1998 per proteggere la flora e la fauna di tutta la baia. Il WWF è incaricato di salvaguardare questo patrimonio naturale;
  • Dal 2010 è parte del Parco Archeologico di Naxos.

Come arrivare a Isola Bella

L’isolotto di Isola Bella si raggiunge passando dalla striscia di sabbia che lo collega alla terra ferma. In base alle maree potrebbe essere leggermente coperto dall’acqua ma niente di proibitivo.

Se ci si trova a piedi a Taormina, basta prendere la funivia, in 5 minuti si raggiunge la Baia di Mazzarò e poi camminare per 200 metri circa fino alla scalinata che porta alla spiaggia.

Si possono anche prendere le scale che dalla cittadina arrivano proprio di fronte alla spiaggia

In auto, o si fa tutta la SS113 fino alla Baia di Mazzarò oppure, se si viene via autostrada, l’uscita consigliata è Taormina.

Cosa vedere a Isola Bella

Una volta varcato il cancello di ingresso, ci tuffiamo immediatamente nella vegetazione lussureggiante e possiamo andare alla scoperta delle varie costruzioni in parte nascoste dalle piante o dalla pietra.

Una serie di panelli ci raccontano la storia di Isola Bella e alcuni filmati ci fanno rivivere il suo momento d’oro quando qui si organizzavano feste frequentate dal jet-set italiano e internazionale.

Ma non dimentichiamo i meravigliosi scorci su tutta la baia circostante che ci lasceranno incantati per la loro bellezza.

Categorie: Curiosità

2 commenti

Fontana Rosaria · Marzo 5, 2021 alle 3:05 pm

Sono andata tantissime volte a Taormina ma non sono mai andata a Isola Bella. Grazie per questa bella scoperta che invoglia a visitarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *